Perché le applicazioni cloud native sono importanti

Share post

Tempo di lettura: 3 min.
Continua da QUI

Le applicazioni cloud native sono costruite appositamente per il modello cloud. Queste applicazioni, costruite e distribuite in una rapida cadenza da piccoli team di funzionalità dedicate a una piattaforma che offre un facile scale-out e disaccoppiamento hardware, forniscono alle organizzazioni una maggiore agilità, resilienza e portabilità in ambienti cloud.

Cloud come vantaggio competitivo.

Cloud native significa passare dagli obiettivi del cloud ai risparmi sui costi IT al motore della crescita aziendale. Nell’era del software, le aziende che possono costruire e fornire rapidamente applicazioni in risposta alle esigenze dei clienti costruiranno un successo duraturo.

Consentire ai team di concentrarsi sulla resilienza.

Quando l’infrastruttura legacy fallisce, i servizi possono soffrire. In un mondo cloud native, i team si concentrano specificamente sull’architettura per la resilienza. Un focus nativo del cloud aiuta gli sviluppatori e gli architetti a progettare sistemi che rimangono online indipendentemente dal singhiozzo in qualsiasi punto dell’ambiente.

Ottenere una maggiore flessibilità.

I fornitori di cloud pubblici continuano a offrire servizi impressionanti a costi ragionevoli. Ma la maggior parte delle imprese non è pronta a scegliere una sola infrastruttura. Con una piattaforma che supporta un approccio cloud native, le imprese costruiscono applicazioni che girano su qualsiasi cloud (pubblico o privato) senza modifiche. I team conservano la possibilità di eseguire applicazioni e servizi laddove ciò sia più sensato per il business, senza doversi bloccare nel cloud di un unico fornitore.

Allineare le operazioni con il business complessivo.

Automatizzando le operazioni IT, le aziende possono trasformarsi in un team snello e concentrato, allineato con i professionisti del settore. Eliminano il rischio di fallimenti dovuti a errori umani, poiché il personale si concentra sui miglioramenti automatizzati per sostituire le attività amministrative di routine e banali. Grazie alle patch e agli aggiornamenti automatici in tempo reale a tutti i livelli dello stack, eliminano i tempi di inattività e la necessità di esperti di operazioni con competenze “di seconda mano”.